Oggi, 16 Novembre 2018 : vi proponiamo piu' di 17 500 crociere

Livorno e Chianti: due luoghi da scoprire in Toscana

scali a Firenze Seppur sempre più rare, sono proprio le mezze stagioni a sublimare le bellezze della Toscana, nonostante essa accolga il maggior numero di visitatori in estate, come tante altre ragioni italiane. In autunno le temperature si abbassano, la foschia si addensa fra gli intrecci delle viti e lentamente si diffonde il casereccio odore del mosto. La stagione del vino incorona il regno del Chianti e del Brunello di Montalcino in un clima rustico e crepuscolare, mentre una leggera nebbia e colori accompagnano gli incrociatori in crociera a Livorno.

 

I luoghi da scoprire di una sosta di crociera a Livorno

Livorno è uno dei porti più importanti del Mediterraneo. È anche uno dei più grandi porti da crociera in Italia. Ogni anno ospita circa 7.000 barche. Durante una crociera a Livorno, i passeggeri possono visitare Firenze e Pisa.

Capitale della Toscana, Firenze è famosa per i suoi monumenti e opere d’arte. I siti principali sono raggruppati e ciò facilita la visita. Inoltre, le strade di Firenze sono essenzialmente pedonali. Città-museo o città vivente, qualunque sia il suo soprannome, affascina per la bellezza dei suoi paesaggi e la sua ricchezza artistica. Firenze è una città d’arte che rende la felicità dei suoi visitatori. Gli appartamenti reali sono imperdibili. Dietro il palazzo, i viaggiatori scoprono un bellissimo giardino di oltre quattro ettari. Il Giardino di Bodoli è un giardino terrazzato punteggiato di statue e fontane in stile italiano.

Pisa è in Toscana, nel centro-ovest dell’Italia. Non parliamo di questa città senza parlare della sua famosa torre pendente. Ha molti luoghi da visitare come la Cappella di Santa Maria della Spina, che ospitava una delle spine della corona di Gesù Cristo. Il Museo dell’Opera del Duomo è noto per la sua ricca collezione di resti antichi, e il Museo delle Sinopie contiene schizzi di affreschi medievali. Pisa ha altre attrazioni, come le terme San Giuliano Terme, Uliveto Terme e Casciano Terme. A maggio e giugno, il festival della ciliegia si svolge a Lari e la festa del tartufo a San Miniato a novembre.

 

Le scoperte dei vigneti del Chianti

Sancito nel 1716 da un bando del Granduca di Toscana Cosimo III, il territorio del Chianti Classico vanta storia e tradizioni enologiche secolari. Negli anni è divenuto tappa obbligata per visitatori da tutto il mondo, tanto che il Tour del Chianti è ormai un itinerario celebre, di fama pari a quella dei percorsi artistici di Firenze, Siena e Pisa. Numerose aziende vitivinicole sono aperte al pubblico e offrono degustazioni di vini talvolta abbinati ad altri prodotti tipici della zona, e spesso sono gli stessi produttori a far da ciceroni. È consigliabile scegliere una sotto-zona e programmare in anticipo il percorso, poiché in molti casi è necessaria la prenotazione. Un’auto a disposizione renderebbe gli spostamenti più semplici e rapidi, anche se alcune aziende sono raggiungibili tramite mezzi pubblici.  Per coloro i quali intendono godersi appieno la bellezza dei paesaggi e l’intensità dei vini senza dover preoccuparsi di guidare, esiste la possibilità di appoggiarsi a veri e propri operatori che organizzano tour.

Ecco alcune delle tappe da non perdere: Castello Vicchiomaggio (Greve in Chianti), antica dimora storica presso la quale è possibile effettuare visite e tour di degustazione su prenotazione; Agricola Uzzano (Greve in Chianti), un agriturismo con cantina, sala degustazioni e vigneti visitabili, facilmente raggiungibile anche in bus (fermata davanti all’ingresso); Villa Medicea di Lilliano (Grassina, Bagno a Ripoli), altra azienda a gestione familiare con cantine storiche e oliveti, è la più vicina a Firenze e possiede una terrazza panoramica con un’affascinante vista sulla città.

Cosí come quella del vino, anche la produzione di olio extravergine d’oliva in Toscana ha radici in un passato lontano ed è regolata da un codice severo e rigidi canoni di qualità. Molte delle aziende produttrici di vini si occupano anche di tutto il processo di produzione dell’olio fino all’imbottigliamento e offrono tour di degustazione delle numerose varianti locali, ciascuna con le sue caratteristiche: Leccino, Moraiolo, Trantolo e molte altre.

L’area del Chianti è anche il luogo ideale per le esplorazioni in bicicletta, grazie alle sue morbide colline e alle strade bianche, lontane dall’alta velocità e legate ai ritmi lenti e campestri tipici di questo territorio. Grazie alle due ruote è possibile vivere in maniera più diretta le bellezze di itinerari unici al mondo, sfruttando la possibilità offerta da molte aziende di visitare i propri vigneti in bici e fermandosi lungo il percorso per ammirare borghi e antiche dimore. Trattandosi di aree di campagna, la mountain bike è il mezzo più consigliato, ma la presenza di piste ciclabili e sentieri le rende adatte anche a comuni bici da passeggio. Sul sito viaggiareinbici.it sono raccolti i principali itinerari in bicicletta e tutte le informazioni tecniche utili a chiunque si accinga a pedalare per le colline del Chianti.

Il viaggio nel Chianti è reso ancor più affascinante dalle pievi, costruzioni d’origine medievale costituite da una chiesa con annesso battistero. Si vedono spesso far capolino fra i cipressi dei viali, sincera testimonianza di una tradizione tutta legata alla cultura popolare: si tratta, infatti, di edifici religiosi nati proprio per accogliere gente semplice, come i fedeli provenienti dalle campagne, pastori o pellegrini in cammino. Ecco il perché della loro architettura sobria ed essenziale, che ben s’integra con il paesaggio circostante. Lungo la Strada Chiantigiana s’incontrano numerose pievi: a Chiocco si trova la pieve di San Donato a Mugnana, oltre al Castello di Mugnana e i sentieri sterrati di Palaia fra vigneti e oliveti, meta di molti appassionati di trekking; a Panzano in Chianti c’è l’antica pieve di San Leolino, risalente agli anni precedenti al mille, più volte rimaneggiata nel corso dei secoli; a Borgo di Sant’Appiano ci s’imbatte nella pieve di Sant’Appiano del XII sec, più grande e con un’architettura più complessa rispetto alle pievi comuni, famosa per la presenza di quattro pilastri davanti alla facciata, resti di un vecchio battistero.

Per arricchire ulteriormente questo percorso tanto intenso, vale la pena di fare una deviazione verso alcuni dei borghi medievali più belli d’Italia. Il centro storico di San Gimignano è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità: qui si possono ammirare le torri medievali che disegnano il caratteristico profilo panoramico di questo piccolo comune, mentre si sorseggia un calice di Vernaccia, vino bianco da aperitivo tipico della zona. Cortona fu importante centro strategico dell’antica Etruria, i cui resti e segni sono ancor oggi conservati nel Parco Archeologico della cittadina, una delle più importanti testimonianze della misteriosa civiltà etrusca: un viaggio nel tempo fra le Mura Etrusche, i tumuli funerari e alcune strade risalenti all’impero romano. Dell’Etruria faceva parte anche la famosa Volterra, altro celebre borgo medievale e tappa immancabile in questa passeggiata fra le bellezze della toscana. La città dell’alabastro ha un centro storico di origine etrusca perfettamente conservato, oltre a un’acropoli, numerosi ipogei e le rovine di un teatro romano riportato alla luce soltanto il secolo scorso. Ci si può inoltre abbandonare alle forti suggestioni medievali con una visita alla Fortezza Medicea e a Palazzo dei Priori, abbinata a una pausa pranzo a base di zuppa alla volterrana, piatto tipico ideale nel cuore dell’autunno.

Vi piace forse :

Informazioni sull'autore : admin

Lasciare un commento

*Obbligo

Crociere.com è un agenzia di viaggi indipendente, specializzata nella vendita di crociere.Vi proponiamo, sul nostro sito, una selezione non esaustiva dell’offerta delle principali compagnie di crociera (Costa crociere, MSC crociere....) Se, in ogni caso, non riuscirete a trovare la crociera che cercate, i nostri consulenti saranno a vostra disposizione allo 011 197 41 30 (chiamata diretta) per aiutarvi e guidarvi nella vostra ricerca.

Abc Cesenatico|Villaggi-Italia|Vacanze in Salento|Offerte Vacanze nel Salento|Orvieto Turismo|Soluzionesardegna.it|salento|Appunti di viaggio|Agriturismo Italia| Voyages Séjours | Viaggi Offerte | B&B il Terrazzo | Hotel Cesenatico | Last Minute | Hotel Lidi Ferraresi | Phuket | Vacanze low cost | Rome Cruise Shuttle - transfer service from Civitavecchia NB: le informazioni presenti sul sito crociere.com hanno come obiettivo, facilitare la vostra ricerca.Tutte le tariffe indicate si intendono su base doppia e relativamente alla categoria di cabine piu’ economica.E’ indispensabile verificare la disponibilità presso il nostro call center per conoscere i prezzi aggiornati. Immagini, foto ed illustrazioni, non sono oggetto di contratto.

Agenzia di viaggi specializzata in crociere - QCNS CRUISE SAM 1 Rue de gabian le thalès MC 98000 Monaco SAM con capitale di 150 000 EURO contatto tel : - 00 377 97 97 84 50 - fax : (00) 377 97 97 84 55 N° RCI 05S04380 IATA n° 202 465 05 - Ricevuta CNIL n°793941-N° TVA FR. 44 0000 70 465 - RCP MMA de 8 000 000 EURO © QCNS CRUISE SAM 2005 -all rights reserved

Login